full screen background image

Successo per il ritorno del grande ciclocross a Nettuno

Giunge alla prova numero nove, il calendario della stagione ciclocrossistica del Lazio. Domenica 4 dicembre è la vigilia della conclusione della terza edizione del circuito di gare organizzate in affiliazione alla Federazione Ciclistica Italiana.

La scelta del parco Loricina oramai ribattezzato Giovanni Palatucci, (militare morto nel campo di concentramento di Dachau dopo aver prestato aiuto agli Ebrei durante la sua permanenza nella città di Fiume) è stata fatta da Sergio Urbani, ciclista per passione ed organizzatore della prova competitiva in duo con l’associazione Pedale Apriliano fondata da Massimo Saurini. 

A ridosso di Via Lombardia è stato creato da Massimo Folcarelli e dai suoi collaboratori della commissione di ciclocross regionale, un tracciato più corto del solito (due chilometri) ma assai tecnico e decisamente adatto agli amanti della disciplina fuoristrada. “Abbiamo realizzato tutto nelle poche ore di luce di una giornata, tratti di sabbia da fare a piedi e curve su cui spingere in sella in un mix perfetto secondo noi” dichiara Folcarelli, cui fanno eco Massimo Antonioli (commissione laziale), Guglielmo Retarvi (ex presidente del consiglio provinciale di Frosinone), Leonello Andolfi.

Come da programma a partire dalle 9.15 si sono susseguite tutte le prove competitive della giornata. Le premiazioni dei leaders di classifica tra agonisti e master, hanno avuto luogo nel portico del ristorante Food Ball Club dove si è riunito il pubblico e gli ospiti attesi per questa manifestazione. In primo luogo il Sindaco di Nettuno Angelo Casto e il consigliere Marco Montani, entusiasti della riuscita della manifestazione. Presente in qualità di sponsor del circuito, Antonio Zanon dell’azienda AZ Promotion. Lo stesso Massimo Saurini come neo presidente del consiglio provinciale di Latina, è intervenuto a ringraziare gli organizzatori con al fianco Massimo Colongi e Gaetano Senesi, consiglieri del comitato latinense.

Nella prova open maschile vince Stefano Capponi (Pro Bike Riding Team) e la rappresentante open femminile è Maria Laura Tufi (Asd Fiormonti Team). Si confermano entrambi leader della classifica generale in maglia bianco-blu.

Bella la gara dello junior Mario Zaccaria (Centro Italia Bike Montanini) che non cede il passo al rivale Patrick Favaro (Race Mountain Folcarelli Cycling Pedale Apriliano) atleta della formazione azzurra classe 1999. I due atleti si portano con poco distacco sotto il traguardo fino a che Zaccaria riesce ad avere la meglio oggi. Chiude il podio Valerio Gratissi (MTB Grotte di Castro). Zaccaria è sempre leader indiscusso del circuito.

Nella categoria juniores femminile non si è registrata alcuna presenza a Nettuno, mentre è stata rappresentata da Giulia Quattrini (GS Pontino Sermoneta) la categoria delle Allieve. Gli Allievi oggi erano in otto sul tracciato e la vittoria è stata appannaggio di Mattia Pomenti (Il Pirata Evolution Zannoni). Seconda e terza piazza per Davide Guarcini (MTB Grotte di Castro) e Gianpaolo Retarvi (Race Mountain Folcarelli Pedale Apriliano). La Quattrini e Retarvi sono entrambi leaders allievi del Trofeo Romano Scotti NWSport. Giorgia Negossi (MTB Santa Marinella Cicli Montanini) vince tra le donne esordienti mentre al maschile la vittoria è stata di Alessandro Bontempi (Punto Bici) davanti a Gianluigi Romano (Montoro 1927) e Andrea Casconi (GS Pontino Sermoneta).

Ancora a braccia alzate il bravo Federico De Paolis (Race Mountain Promo Cycling) migliore tra i giovani della categoria (G6). Valerio Pisanu (Scuola MTB Roma) e Federico Minori (Punto Bici) completano il primo podio di giornata. Tra le ragazze, la più grintosa è ancora Elisa Giunta (Punto Bici) che vince davanti a Erika Viglianti (Team Anagni Pantanello).

Nelle categorie amatoriali la distinzione della classifica generale è per fascia. Nella prova di Nettuno trionfa Massimo Folcarelli (M3) come dominatore assoluto della gara mentre nel particolare della prima fascia si piazza al secondo posto il corridore della Piesse Cycling Domenico Ponzo (M2), seguito da Alessio Porcari (M2, Movimento Centrale Zagarolo). Quarto e quinto posto per Tiziano Faiola (M2, NWSport Cicli Conte Fans Bike) e Simone Lorenzo (ELMT di Temerari Tivoli ASD).

Nella seconda fascia dei master al primo posto c’è Maurizio Fratticci (GS Ciclotech) della categoria M6 ed over. Dietro Fratticci ci sono Giampiero Paci (M5 del GS Pontino Sermoneta) e Luciano Spada (M5 di NWsport Cicli Conte Fans Bike).

Tra le donne master il podio delle cinque premiate è stato composto da Sabrina Di Lorenzo (Asd Di Lorenzo), Nathalie Poirier (Pro Bike Riding Team), Mariangela Roncacci, Elisabetta Dani e Antonella Casale (rispettivamente woman 1 e due categoria woman 2, del team verde fluò MTB Santa Marinella Cicli Montanini).

Tutte le immagini colte durante la manifestazione sono opera di Carla Garofalo di Bit Led Foto e Grafica, centro specializzato che ha sede proprio a Nettuno.

Open

Stefano Capponi Pro Bike Riding Team)
Giovanni Gatti (MTB Santa Marinella Cicli Montanini)
Mario Di Pasquale (Civitavecchiese F.lli Petito)

Open D

Maria Laura Tufi (Asd Fiormonti Team)

Juniores

Mario Zaccaria (Centro Italia Bike)
Patrick Favaro (RM Folcarelli Pedale Apriliano)
Valerio Gratissi (MTB Grotte di Castro)

Allievi

1.    Mattia Pomenti (Il Pirata Evolution)

2.    Davide Guarcini (MTB Grotte di Castro)

3.    Gianpaolo Retarvi (RM Folcarelli Pedale Apriliano)

Allieve

1.    Giulia Quattrini (GS Pontino Sermoneta)

Esordienti

1.    Alessandro Bontempi (Punto Bici)

2.    Gianluigi Romano (Montoro 1927)

3.    Andrea Casconi (GS Pontino Sermoneta)

Esordienti D

1.    Giorgia Negossi (MTB Santa Marinella Cicli Montanini)

G6

1.    F. De Paolis (RM Promo Cycling)

2.    Valerio Pisanu (Scuola MTB Roma)

3.    Federico Minori (Punto Bici)

G6 F

1.    Elisa Giunta (Punto Bici)

2.    Erika Viglianti (Team Anagni Pantanello)