full screen background image

Il Memorial Luigi D’Annibale chiude il calendario de il Trofeo Romano Scotti NWsport Lazio Cross

Giornata perfetta, quella di domenica 18 dicembre nel parco adiacente il Castello di San Martino ai piedi della città di Priverno (Latina). Uno dei motivi che hanno contribuito alla riuscita della manifestazione ciclistica è stato senza dubbio il meteo clemente, oltre alla capacità organizzativa impeccabile della famiglia di Luigi D’Annibale (detto Giggiotto) e di Luigi Nereggi. 

Antonio, Pierluca e Marco D’Annibale hanno voluto ricordare il loro padre Giggiotto (fu consigliere regionale F.C.I. del Lazio nel 1985, fu vice-presidente del Latina Calcio, fu responsabile di vari team sportivi) con una prova competitiva di ciclocross, collaborando con il team di Nereggi e con l’attivo Gruppo Latinense e hanno coinvolto molti attori tra cui l’amministrazione locale (la sindaca Anna Maria Bilancia e l’assessore allo sport Enrica Onorati che dirige il settore delle attività produttive e politiche del lavoro), la protezione civile, Gaetano Senesi (consigliere provinciale F.C.I. di Latina) e numerose aziende sostenitrici. Tutta la famiglia D’Annibale è stata chiamata in causa per questo memorial, in primis i nipoti Arianna, Aurora, Gianluigi, Gioia, Marta e Elena e la moglie Rosina.

L’allestimento del percorso di quasi tre chilometri ha permesso di circumvallare il bel castello cinquecentesco e dare prova delle proprie abilità tecniche di corridori, grazie alle numerose pendenze presenti e ai tratti scivolosi adiacenti il bosco. Un percorso strutturato in modo studiato per fare sì che ogni batteria che ha gareggiato nell’arco della mattinata, potesse offrire uno spettacolo emozionante ai presenti.

La gara regina è stata quella degli Elite ed Under23. Naturalmente al via c’erano il laziale Antonio Folcarelli (Race Mountain Folcarelli Cycling Pedale Apriliano), Diego Guglielmetti (RM Folcarelli Pedale Apriliano), Simone Perna (GFDD Altopack), Giovanni Gatti e Daniele Panzarini (entrambi MTB Santa Marinella Cicli Montanini) e altri corridori a darsi battaglia fino a restare senza fiato. Partenza forte da subito per l’ex azzurrino che tiene alto il ritmo e crea difficoltà agli inseguitori fino ad avere la meglio all’ottavo giro del tracciato, dove riesce a fare il vuoto. Seconda piazza per il campano Simone Perna (GFDD Altopack) e Diego Guglielmetti (Race Mountain Folcarelli) completa il podio.

La gara Juniores è stata appannaggio del bravo Antony Morini (MTB Ferentino Biker) che dopo tanto tempo lontano dalle gare di ciclocross torna a far parlare bene di sé. Secondo gradino del podio per Aurelio Massaro (Multicar Amarù Palazzago) seguito da Roberto Carroccia (NWSport Cicli Conte Fans Bike). Tra le donne, vittoria dell’abruzzese Valeria Pompei in forza al team laziale capitanato dall’esperto Massimo Folcarelli.

Seguono i risultati delle categorie dei più giovani atleti, a partire dagli allievi dove primeggia Edoardo Crocesi (Capobianchi Cicli Moto) davanti a Gianpaolo Retarvi (Race Mountain Folcarelli) ed Enrico Scaranello (Drake Cisterna). Tra le ragazze allieve, vittoria di Giulia Quattrini (GS Pontino Sermoneta) davanti a Chiara Liverani (Race Mountain Folcarelli). Finalmente una vittoria per Damiano Olivieri (Race Mountain Folcarelli) che raccoglie frutti dall’allenamento fatto con Antonio Folcarelli in quest’ultimo mese. L’apriliano sale sul primo gradino del podio seguito da Simone Colonna (Il Pirata Evolution) e Valerio Babusci (PRD Sport Factory). Tra le ragazze esordienti, Giorgia Negossi (MTB Santa Marinella Cicli Montanini) passa sotto l’arco d’arrivo a braccia alzate.

I giovani atleti della categoria G6 hanno come protagonista Federico De Paolis (Race Mountain Promo Cycling) che dal 2017 correrà con il team apriliano presieduto da Massimo Saurini.

Nelle categorie amatoriali la vittoria assoluta è del campione italiano in carica (M3) Massimo Folcarelli. Il podio è completato dall’umbro Leonardo Caracciolo (ELMT) della Centro Bici Team Terni e da Domenico Ponzo (categoria M2, romano della Piesse Cycling). Nella fascia 2 dei master, comprendente gli over 45, Gianni Panzarini (Drake Team Cisterna) trionfa davanti a Massimiliano Guglielmetti (Apd Ciociaria Bike) e ad Angelo Maggi (Roccasecca Bike). La master woman Mariangela Roncacci (MTB Santa Marinella Cicli Montanini) vince davanti a Barbara Pizzuti (Apd Ciociaria Bike).

La bella giornata di sport si conclude con la premiazione dei leader delle categorie agonistiche e amatoriali e con il saluto della famiglia D’Annibale e di Luigi Nereggi a tutti i partecipanti.

Antonio D’Annibale ha fatto menzione di ogni sostenitore del progetto sport, in primis il Banco di credito cooperativo privernate e la società del ramo dell’edilizia ETS di Tommaso Scarpinella, poi la casa di riposo Nicola Villa, la Biko&Bike, Total Erg di Via Madonna delle Grazie, la Ceriara Marmi, la SilverMoon, la Edil GF Pavimenti, la Gioielleria Idee Preziose, la Gemma, la Farmacia del Dott. Rocco Mollicone, Edil Fo.Lu, la pizzeria Il Caminetto, l’Autofficina Valle Coccia, il centro ricambi per stampanti di Venditti, ARTEDIL di Domenico Antonini, l’agenzia Reale Mutua di Terracina, la filiale Groupama di Giuseppe Gandolfi, il fashion center Restaini, Prefabbricati Palluzzi.