full screen background image

FOLCARELLI E REALINI ESPUGNANO IL CASTELLO DI SAN MARTINO A PRIVERNO

La famiglia di Luigi D’Annibale, detto Gigiotto è stata artefice della manifestazione sportiva in memoria dell’amato padre e fondatore del Gruppo Ciclistico Priverno, molto attivo nel settore giovanile della strada tra gli anni 80 e 90. Si è giunti al memorial numero nove ma sono solamente due anni che viene dato spazio alla disciplina ciclocross per ricordare questo uomo di sport vicino non solo al ciclismo laziale ma anche al Latina Calcio. 

La prova competitiva ha avuto luogo nel parco del Castello San Martino, conosciuto anche come dimora nobile fatta erigere dal Cardinale Tolomeo Gallio segretario di Pio IX nel 1500.

La gara regina della giornata è stata quella degli Elite e Under, dominata da Antonio Folcarelli (Race Mountain Folcarelli Team), galvanizzato probabilmente dalla vittoria a Grumo Nevano di domenica scorsa, nella terza tappa del Giro d’Italia di Ciclocross. Folcarelli è partito un poco distaccato dalla testa della batteria formata da Daniele Panzarini (Cicli Taddei), Michael Capati (Time Bike Cicli Caprio), Stefano Capponi (Pro Bike Riding Team) ma dalla seconda tornata è stata operata una favolosa rimonta. Ad inseguire il Folcarelli hanno provato sia Panzarini che Capponi ma da metà gara è stato difficile restare alla sua ruota visto il ritmo elevatissimo che il corridore in maglia di leader del trofeo laziale, ha scelto di tenere. Si chiude la prova a cinquantasei minuti di durata e dietro Folcarelli formano il podio Stefano Capponi (Elite), Daniele Panzarini (Under23), poi Patrick Favaro (Cicli Taddei) compagno del Panzarini e Luca Ursino (Pro Bike Riding Team). Altrettanto brava è stata Gaia Realini, l’abruzzese che corre per il Team Masciarelli e vince nella batteria di partenza congiunta delle Donne Elite e Juniores. Giorgia Fraiegari è seconda della classifica assoluta e prima delle Elite, seguita da altre due Juniores, Gaia Giampietri (GS Fiamme Oro) e Sara Sciuto (Pro Bike Riding Team). 

Tra gli uomini della categoria Juniores trionfa Mario Zaccaria (Centro Italia Bike Montanini) seguito a podio dal giovane compagno di squadra di Cristian Cominelli, Raul Baldestein (Prd Sport Factory Team) e da Michael Menicacci (Race Mountain Folcarelli Cycling). Davide Guarcini (Pro Bike) e Gianpaolo Retarvi (Race Mountain Folcarelli) hanno guadagnato la quarta e quinta posizione di classifica. 

Lorenzo Masciarelli e Asia Ranucci sono i migliori atleti della categoria degli Allievi a Priverno. Il Masciarelli, figlio d’arte dell’ex professional Simone che vanta ben 13 anni di carriera da stradista, non ha mai avuto preoccupazione degli inseguitori. Di fatto Alessandro Bontempi (Punto Bici Aprilia) e Philippe Mancinelli (Prd Sport Factory Team) hanno tentato di darsi cambi per riportarsi meno affaticati sotto Masciarelli ma è stato impossibile raggiungerlo. Più sfilati nelle retrovie c’erano Damiano Olivieri (Race Mountain Folcarelli Cycling) e Matteo Laloni suo compagno di team, che hanno chiuso in quarta e quinta posizione dopo Bontempi e Mancinelli. La Ranucci (UC Città di Castello) dal canto suo ha sconfitto Giorgia Negossi (Race M. Folcarelli) e Chiara Liverani. 

Valerio Pisanu (Race Mountain Folcarelli C.) ha dato prova di una bella performance tra gli esordienti. Vero è che Federico De Paolis è incappato dai primi minuti di gara in un guasto del cambio ma corso ai box e cambiata la bicicletta, non è riuscito a riprendere Valerio Pisanu e Thomas Menicacci, entrambi suoi compagni di squadra. Il verdetto finale è stato Pisanu primo, Menicacci secondo e De Paolis in terza posizione ma comunque ancora leader come punteggio della classifica generale esordienti. Due le esordienti donne in gara, Erika Viglianti ed Elisa Giunta, entrambe apriliane, entrambe appartenenti alla società Punto Bici e giunte al traguardo nell’ordine, prima Viglianti e seconda la Giunta. 

I giovanissimi sono partiti come prima batteria da programma e sono stati Davide Spadaccia e Martina Parotto i vincitori della gara G6, entrambi tesserati con Punto Bici. Tutte le gare si sono svolte sotto l’occhio attento del commissario tecnico della nazionale di ciclocross Fausto Scotti e del suo collaboratore tecnico Luigi Bielli, entrambi presenti su ogni passaggio del tracciato con cronometro alla mano. 

Gli amatori oggi numerosi hanno apprezzato molto il circuito disegnato da Massimo Folcarelli per conto del comitato organizzatore della gara composto da Marco, Antonio e Pierluca D’Annibale. Il saliscendi e i tratti tecnici resi insidiosi dal fango hanno offerto uno spettacolo entusiasmante agli amanti del fuoristrada. 

La Fascia 1 dei Master composta dalle categorie Elite Master Sport, M1, M2, M3 ha mantenuto il nome di Massimo Folcarelli (Race Mountain Folcarelli C.) come leader, ma nella categoria Elmt ha trionfato Ludovico Cristini (Team Bike Civitavecchia), nella master 1 il migliore è stato Andrea Meneghelli (GS Pontino Sermoneta), nella M2, Libero Ruggiero (MTB Santa Marinella Cicli Montanini). 

La Fascia 2 degli amatori, composta da Master 4, M5,M6 ed over vede in testa Mario Quattrini (GS Pontino Sermoneta). Tra i Master 4 il più tenace è stato Giovanni Morando (Asd Cicli Fatato), tra gli M5 appunto Mario Quattrini, tra gli M6 Maurizio Fratticci del GS Ciclotech, tra i Master 7 Antonio Bufalini (Apd Ciociaria Bike) e infine Marco Crescentini (Team Bike Civitavecchia) tra i Master 8. Sabrina Di Lorenzo, prima tra le donne master davanti a Claudia Cantoni (Team Bike Civitavecchia). 

La giornata è stata resa festosa dal bel tempo che permesso a tutti gli spettatori di assistere alla gara e successivamente alla cerimonia di premiazione. Presente la signora Rosa, vedova D’Annibale e tutti i nipoti (Arianna, Gianluigi, Marta, Aurora, Gioia e Helena). Presente Emilio Rossi, delegato allo sport del comune di Priverno che ha portato i saluti della sindaca Anna Maria Bilancia. Anche Mauro Sasso, ex consigliere Regione Lazio, amico dei D’Annibale. 

Tra le autorità del panorama della Federazione Ciclistica Italiana, oltre Fausto Scotti e Luigi Bielli erano in visita Lucio Parravano (Presidente del Comitato Provinciale Frosinone), Guglielmo Retarvi (consigliere del Comitato Regionale FCI), Gaetano Senesi ed Arturo Papa( entrambi consiglieri del Comitato provinciale di Latina), Sebastiano Retarvi e Roberto Soave (entrambi consiglieri del Comitato frosinate), Gianluca Babusci (responsabile del settore giovanile e dell’edizione Baby Cross Amici per la Bici). 

I signori Palleschi e Scarpinella hanno rappresentato i maggiori sponsor della prova di Priverno e hanno ricevuto omaggi e ringraziamenti per la collaborazione alla riuscita dell’evento. Tra i più importanti sostenitori si ricorda Biko & Bike, Banca di Credito Cooperativo del Circeo e Privernate, Di Giulio Antonio Srl, Gioielleria Gemma, Officina Reali, Farmacia Mollicone, Gioielleria Idee Preziose, l’AXA Loffredo di Latina, la Sagema, Barbetti Materials, Masuzzo Elettroimpianti, Ceriara Marmi, il rivenditore macchine per ufficio Venditti, Purapizza Pupillo, Materiali Edili Scarpinella, Groupama, Pizzeria il Caminetto, Onoranze Funebri Carbonara, Corrado Costruzioni, Reale Mutua di Fabiana Maietti e la Sidis di Priverno. 

Il prossimo appuntamento con il Trofeo Romano Scotti Gruppo Forte è domenica 17 dicembre a Guidonia Montecelio (Roma), ove si terrà il campionato provinciale cx di Roma.