full screen background image

Cross Cup Lazio-Trofeo Romano Scotti: assegnate le prime maglie giallo-verde-fluo alla prova sorianese del circuito

Si riconferma il successo dell’organizzazione della Cross Cup Lazio – Trofeo Romano Scotti, evento nato grazie alla strettissima collaborazione con l’ASD Romano Scotti, con la quota di 150 iscritti nella gara che si è svolta domenica 9 Novembre a Soriano nel Cimino.
Il percorso, sul quale hanno brillato Luca De Nicola (S.S. Lazio Ciclismo) e Maria Adele Tuia (PRD Sport Factory Team), vincitori della prova Open, è nato da un’idea di Fabrizio Ruzzi, Marco Ciapetti e Enzo Assettati e dalla collaborazione tra l’A.s.d. Soriano Ciclismo, padrona di casa, e la Commissione regionale di ciclocross della F.C.I.
Sui quasi tre chilometri di pista serpeggiante tra bosco di castagno e prato piatto sul quale vengono a passeggiare in sella ai cavalli i visitatori del Parco dei Monti Cimini si è consumata una gara serrata tra i concorrenti della prima fascia, che ha visto raggruppati gli Open, gli Elite Master Sport, gli M1, M2 ed M3. Luca De Nicola e Stefano Capponi (Drake Team NWSport) sono stati al comando della corsa sin dal primo giro, impegnati in un serio duello fino alla caduta di Capponi all’ultima curva prima del rush finale, che ha visto De Nicola trionfare per pochi secondi e agguantare la maglia di leader della classifica Cross Cup. Un buon terzo posto assoluto di classifica lo guadagna Giovanni Gatti (Mtb Santa Marinella Cicli Montanini), ex campione italiano di cx in categoria Elite Master Sport.
Gli altri agonisti che hanno dato spettacolo sul percorso di Soriano sono stati Massimiliano Appodia (Max Riding Team A.s.d.) tra gli Esordienti, mentre tra gli Allievi si è distinto l’ex maglia rosa al Giro d’Italia di Ciclocross 2013 Mario Zaccaria (Prd Sport Factory Team); il ciociaro Diego Guglielmetti (A.p.d. Ciociaria Bike), che ha coronato l’inizio di stagione con una convocazione azzurra in Coppa del Mondo, si riconferma come vincitore della prova Juniores. Bellissima prova anche per il piccolo Mancinelli Philippe (A.s.d Scuola MTB Roma), al suo ultimo anno da G6.

Tra le donne hanno invece trionfato Chiara Liverani del Cycling Team Pomezia, una ragazza che tra i G6 dimostra forte tempra agnostica, come ha fatto vedere anche alla prima tappa del Giro d’Italia Ciclocross, dove si è imposta nella propria categoria; grande grinta anche per Marina Laezza, Esordiente prodigio del Team Eurobici Orvieto. Per lei vittoria e maglia di leader accanto alla più esperta Arianna Ingegneri (Allieva), vetrallese doc e atleta di punta della Drake Team NwSport, con la quale sta correndo le prove del Giro d’Italia di Ciclocross con ottimi risultati (due sesti posti in classifica Allieve al Giro). Monica Bellachioma (Drake Team NwSport) ha corso nella fascia delle più anziane donne master e vince la categoria Juniores.

Tra i Master è Massimo Folcarelli (Drake Team NWSport) a dominare la corsa con ampio vantaggio su Fabrizio Trovarelli (World Truck Team) e Alberto Laloni (U.C. Petrignano A.s.d). Gianni Panzarini (Drake Team NWSport) fa il vuoto nella seconda fascia di partenza che raggruppa M4, M5, Master Over e Donne (cat. Unica). Sua la prima posizione di classifica per la maglia leader, al fianco di Mariangela Roncacci (Mtb Santa Marinella Cicli Montanini) che si aggiudica la vittoria tra le donne della categoria amatoriale.
La cerimonia di premiazione finale si celebra sul podio realizzato da Fabrizio Tardito, fondatore di Nwsport e realizzatore delle maglie in qualità di sponsor. A premiare sono gli entusiasti Antonio Mauro Pirone, Presidente del Comitato laziale di Federciclismo e il Vice-Presidente Alessandro Bianchi coadiuvato da Mirko Fioroni che ha coordinato i lavori dei Giudici di gara.
In questa occasione non poteva mancare un saluto da parte delle istituzioni, agli organizzatori e ai visitatori della manifestazione. Presente sotto l’arco dell’arrivo, il Sindaco di Soriano nel Cimino, Fabio Menicacci e alcuni rappresentanti della Direzione del BioResort Parco dei Cimini che ha ospitato l’evento.
Tra gli accompagnatori ed il pubblico della manifestazione, non sono mancati corridori di fama internazionale come Balloni e Pirazzi due laziali sempre molto presenti e affezionati al panorama agonistico ed amatoriale del centro Italia.